MIBAC - Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici Lombardia

“NO’ SI VOLTA CHI A STELLE È FISSO” Storie di donne e uomini geniali, al chiaro di Luna

Palazzo Litta, Milano

giugno, luglio, 2019 - Ciclo di incontri

TCI reading
Apertura straordinaria del cortile di Palazzo Litta - Corso Magenta 24, Milano

Sabato 6 luglio alle 20.30 nel Cortile d’onore di Palazzo Litta secondo appuntamento con la rassegna “No’ si volta chi a stelle è fisso”. Storie di donne e uomini geniali, al chiaro di Luna, organizzata da Touring Club Italiano in collaborazione con il Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per la Lombardia.

Nel cortile barocco del palazzo, aperto eccezionalmente per l’occasione, va in scena "L’ochiale per veder la luna grande", incontro teatralizzato con musiche, letture e relazioni scientifiche.

Il tema della serata sarà Leonardo da Vinci e l'astronomia del suo tempo.


Programma della rassegna:

Sabato 15 giugno, ore 20:30 «Se le donne fan rossa la Luna» in occasione di “Aperti per Voi sotto le stelle”
Tra antiche astronome leggendarie e poetesse di ieri e di oggi, il racconto dell’intenso rapporto tra donne e Luna. La narrazione parte dal racconto delle astronome dell’antichità e attraversa i secoli, per arrivare alla cinese Whang Zhenyi e a Sophia Brahe l’ultima, in età moderna, a credere che la Terra fosse al centro dell’Universo, pur avendo posto le basi dell’eliocentrismo con il fratello Tycho.
Incontro teatralizzato a cura di Valeria Palumbo (voce narrante) con la partecipazione di Paola Salvi e Sonia Grandis (letture), Carlo Rotondo (musica). Interviene Ginevra Trinchieri, esperta Inaf e presidente della Società astronomica Italiana su: essere astronomi oggi.

Sabato 6 luglio, ore 20:30 «L’ochiale per veder la luna grande»
Leonardo da Vinci e l’astronomia del suo tempo. Partendo dall’intervista a Elisa Buson, che parlerà delle osservazioni di Leonardo e del suo grande sogno di volare, arriveremo al racconto dedicato alle donne al tempo di Leonardo e delle difficoltà incontrate dalle appassionate di scienza.
Incontro teatralizzato a cura di Valeria Palumbo (voce narrante) con la partecipazione di Elisa Buson (studiosa di Leonardo), Paola Salvi (letture), di Walter Colombo e Carlo Rotondo (musica). Interviene Mario Carpino, esperto Inaf, per parlare di Galileo Galilei e del Sidereus Nuncius.

Sabato 14 settembre, ore 20:30 «Donne che contano»
Dalle astronome utilizzate per contare le stelle, e che invece scoprirono la materia dell’Universo, alle matematiche della Nasa che permisero di calcolare le rotte spaziali. Ovvero le vicende della Harvard Computer, delle suore della Specola Vaticana e delle West Computer.
Incontro teatralizzato a cura di Valeria Palumbo (voce narrante) con la partecipazione di Maria Rosa Pantè (docente e scrittrice), Carlo Rotondo (musica) e Paola Salvi (letture). Conclusioni a cura di un esperto Inaf che parlerà delle ultime scoperte.

Sabato 28 settembre, ore 20:30 «Donne che volevano volare»
Dalle astronome che utilizzarono i palloni volanti per scrutare le stelle fino a Oriana Fallaci che scrisse “Se il Sole muore” e “Quel giorno sulla Luna”. Il racconto della serata si concentrerà soprattutto sulle vicende di scrittrici, anche di fantascienza, e divulgatrici.
Incontro teatralizzato a cura di Valeria Palumbo (voce narrante), Sonia Grandis e Paola Salvi (letture) e Carlo Rotondo (musica). Conclusioni a cura di un esperto Inaf che parlerà dei prossimi orizzonti dello spazio.

Ingresso a offerta libera fino a esaurimento posti.

Palazzo Litta, Cortile d’onore
Corso Magenta 24, Milano
15 giugno, 6 luglio, 14 e 28 settembre 2019 – ore 20.30

Per ulteriori informazioni:
www.touringclub.it/apv
apertipervoi@touringclub.it
Tel. 02 8526233